Pesca di frodo con reti a tramaglio nel fiume Bisenzio a CampiPesca di frodo con reti a tramaglio nel fiume Bisenzio a Campi


Campi Bisenzio, aprile 2017. In corso sopralluoghi per verificare se nell'area interessata siano posizionati ulteriori mezzi illegali di cattura dei pesci.

La sconcertante scoperta è stata fatta da due pescatori nel giorno di martedì 11 aprile verso le ore 10,00 circa: trovandosi ad esercitare l'attività di pesca sportiva nel corso del fiume Bisenzio a monte del ponte di Via Santo Stefano, con loro stupore trovavano abilmente posizionata tra un argine e l'altro una rete da pesca (tramaglio) tesa con corde a trazione, nell'acqua, per la cattura illegale di fauna ittica.

Considerata la pericolosità del mezzo di cattura, vietato dalla Legge Regionale Toscana sulla tutela della fauna ittica, provvedevano immediatamente a rimuoverla al fine di salvare alcuni "cavedani" (Squalius cephalus) rimasti impigliati, e a comunicare l'evento al personale del Nucleo Provinciale Guardie Zoofile ENPA di Firenze.

Gli agenti prontamente intervenuti procedevano alla verifica dell'area ed al recupero della rete e di alcuni pesci ormai morti.

Sono in corso sopralluoghi al fine di verificare se nell'area interessata siano posizionati ulteriori mezzi illegali di cattura e di individuare i responsabili dell'atto perpetrato.

Il caso è stato reso noto anche al Comando della Polizia Municipale di Campi Bisenzio al fine di una collaborazione alla sorveglianza nell'ambito del territorio interessato.


fonte: MET





    GUARDIE ZOOFILEuploadImgs/logo_guardie.png


    animali_smarriti.png

    abuso_animali.png

    perso.png

    uploadImgs/area_riservata_mini.jpg

    Login utente


    enpa_140.png

    uploadImgs/enpafi_fb_ok.jpg

    veterinario.png


    anagrafe_animali.png

    Link amici

    geapress.jpg

    uploadImgs/logo_voceanimale.png
    italian horse protection

    parco animali ugnano

    aae conigli

     

    Powered by: MR GINO