L'albero era una trappola: Guardie Zoofile Enpa denunciano bracconiereL'albero era una trappola: Guardie Zoofile Enpa denunciano bracconiere

24 novembre 2014 - Greve in Chianti (FI). Il bracconiere, colto sul fatto dalle Guardie Zoofile dell'Enpa, usava cardellini come richiami. E' stato denunciato per maltrattamento e attività illegale.


Un finto albero era in realtà un complicato sistema per la cattura di uccelli: la trappola è stata scoperta dalle Guardie zoofile dell'Ente protezione animali al Ferrone, vicino a Greve in Chianti. Quello che sembrava un alberello stentato era costituito da un telaio metallico, camuffato con vegetazione e cosparso di collante per la cattura di topi.

Le guardie zoofile del nucleo investigativo speciale per la tutela animali del distaccamento Chianti-Valdarno dell'Enpa di Firenze, dopo ore di appostamenti, hanno colto sul fatto un cinquantenne del posto che si apprestava a disporre il finto albero con in terra due gabbie al cui interno vi erano, come richiamo, due esemplari di cardellino, specie protetta a rischio estinzione. Il falso albero, i due cardellini e un terzo uccellino che era in casa dell'uomo, sono stati sequestrati.

Lui si è giustificato con la passione per il canto di queste specie di volatili. Le guardie zoofile lo hanno denunciato per i reati di maltrattamento animali, attività illegale di uccellagione, detenzione di mezzi vietati, detenzione di uccelli selvatici protetti non cacciabili.


fonte: repubblica firenze

uploadImgs/foto per articoli 2014/bracconiere.jpg






GUARDIE ZOOFILEuploadImgs/logo_guardie.png


animali_smarriti.png

abuso_animali.png

perso.png

uploadImgs/area_riservata_mini.jpg

Login utente



enpa_140.png


uploadImgs/enpafi_fb_ok.jpg

veterinario.png


anagrafe_animali.png

Link amici

geapress.jpg

uploadImgs/logo_voceanimale.png
italian horse protection

parco animali ugnano

aae conigli

 

Powered by: MR GINO